Prodigi del Tempo

 

Prodigi_del_Tempo.jpg

Secondi svogliati a tenere un passo deciso

Minuti crogiolati da un’assenza di buone motivazioni

Ore imprigionate da briglie legate a massi di piombo

Come può ritenersi benevolo il Tempo

che osserva tra l’imperturbabilità e il dispetto

l’altrui preghiera perché possa scorrere lesto?

Eppure basterebbe poco

due occhi che si chiudono

un rotore impazzito di lancette in movimento

un’avvicendamento vertiginoso tra il giorno e la notte

Cosa lo può convincere?

Da par mio, chiudo gli occhi, e aspetto il prodigio

 

Annunci

La Corriera non attende

LaCorrieraNonAttende

Attingere ai veri valori della vita è fondamentale. Occorre guardarsi attorno e non lasciarsi abbagliare da effimeri chiarori. Superare alcune convinzioni che il tempo ha creduto di poter consolidare. Guardare le cose con occhi diversi, più consapevoli. Avere la capacità di riadattarsi, di rimodularsi, perché la metamorfosi è come rigenerare la pelle, la corazza che si sfodera durante le innumerevoli battaglie che non si è disposti a perdere. E per non imbarcarsi in battaglie inutili occorre sempre distinguere ciò che vale da ciò che pesa. Guardarsi dal di fuori per misurare meglio le idee, le sensazioni, e i nuovi propositi di cui è un bene sempre appropriarsi. Un click cerebrale che attiva le nuove modalità, il riconoscimento che la brevità della vita ci impone un ritmo più serrato, per un concentrato di nuovi progetti in grado di inoculare ossigeno nei polmoni.
Le nebbie si diradano, e occorre saltare sulla corriera che ha deciso di fermarsi vicino, malgrado non le abbiamo chiesto di farlo.

Nuove movenze

Nuovemovenze

Mi crogiolavo pensando
che la brezza che mi spirava in fronte
fosse tutto ciò che volevo,
ma poi cambiò il tempo,
e corrucciando la fronte
e inarcando il ciglio,
scorsi il crinale
d’un orizzonte mai visto,
lo puntai dritto
con intrinseca persuasione,
conciliando, su rinnovati postulati,
i nuovi fini smaniosi
di impavide movenze.

Due occhi

eyes

Due occhi,

intensamente colmi,

profondamente luminosi,

orgogliosamente veri,

creano gli effetti speciali che non saprebbero riprodurre

gli artifici di stelle che dirompono

in mille luccichii colorati.

Brezza

Brezza.jpg

Cos’è questa brezza,

quest’alito d’aria che ravviva

il perenne moto di distratte foglie

mentre attorno si lasciano indifferenti

cose ed anime, inadeguate a percepire

le flebili nuove palpitazioni che hanno incaricato me

come unico in grado di riconoscerle ed interpretarle?

Forse è la nuova stagione che non vuole arrivare anonima

o scevra di buone novità.

Lei sa che può portare con sé uno sprizzo di emozioni,

da offrire a chi è in grado di accoglierlo nel giusto contenitore,

perché quel cofanetto che risponde al nome di “Cuore

non possa smentire la sua naturale funzione.

Soffia… aria… soffia,

Sarai la mia benvenuta,

perché tu possa lentamente inebriare col tuo tenue profumo

gli arditi pensieri ospitati dalla mia anima.

Crollo o barcollo?

Crollo o barcollo?

Sarei un pollo

se dicessi “Mollo”.

E invece ribollo

anche in ammollo

senza controllo

tra capo e collo.

Talvolta è bello giocare con le parole, senza scopo, né guadagno. Si inizia con una frase per poi cercare con tenacia e passione qualcosa che la possa perfezionare, e poi ancora un altro lembo di versetto, fin quando chiudi sospirando e riflettendo che 20 minuti di così tanta applicazione non si riserva nemmeno per la lettura di un giornaletto.

C’è un solo posto nel cuore

cuore

Arriva il momento in cui occorre fare spazio nel proprio cuore, in maniera irreversibile. Dentro ci può essere posto per una sola donna. E’ una scelta dolorosa da affrontare, adesso, ma necessaria. Un giorno scrissi: “Il tempo sana qualsiasi ferita. Anche se non si cancellerà del tutto, la lieve cicatrice che rimarrà sarà l’effigie del tuo dolce ricordo. (02/11/2009)“. Niente di più vero, vissuto in prima persona sulla mia pelle. Il Tempo è stato il mio più grande alleato, in quella occasione. Lo scenario si ripete, e nulla mi distoglie dalla certezza che tutto si aggiusterà. La strada che percorro nuovamente metterà ordine al mio cuore.

Il Volo

ilvolo

Il volo da uno scoglio è un atto di fiducia,

l’obiezione ai contorni di un confine di chi sa di possedere

un paio d’ali idonei a raggiungere un nuovo approdo.

Perché due occhi sono miopi,

non atti a scorgere, da immobili,

l’intero mondo che offre a chi vuol cogliere.

Uno scoglio è un angusto spazio,

una scomoda collocazione,

e non basta un sostegno deciso

per riuscire ad ignorare l’asprezza della sua superficie.

Spicca il volo, è più facile di ciò che sembra!

Non un’impalpabile lusinga di un chimera,

ma la meraviglia di chi osa reclamare dalla vita.

Love&Love

ancorainsieme

Non mi stancherò mai di guardare i tuoi occhi,

magnetici, vivi, intensi.

Entro nel vortice del tuo sguardo

e abbandono qualsiasi richiamo esterno

ancora per qualche minuto,

quanto basta per tenermi accostato

al dondolio dolce e ubriacante dei tuoi silenti pensieri.

La giostra delle mie emozioni ruota attorno a te.