La Presenza

 

 

Cos’è la “Presenza” ?

 

Nel corso della mia vita ha assunto significati diversi. Mi ricordo reminiscenze scolastiche, quando dire “Presente !” richiamava automaticamente i concetti di compostezza e conformità. Erano tempi in cui si viveva di regole precise e rigorose, tali da rendere ardua la possibilità di aggirarle, e quando si riusciva nell’intento, si trattava di trasgressione.

 

In seguito, quando ho iniziato la mia attività lavorativa (24 anni or sono), questa parola ha voluto rappresentarmi correttezza e regolarità. La Presenza, nel lavoro, è sempre stato il mio vanto, propiziato dal mio spiccato senso del dovere. Le mie assenze nel lavoro, in un anno, non sono mai state più delle dita di una mano.

 

A questi significati, presto ne ho aggiunto un’altro, ossia attenzioni per le persone a me care, come la famiglia e gli amici. Chi ha imparato a conoscermi sa quante parole ho speso per incorniciare questi due doni di vita, senza i quali non è possibile emozionarsi.

 

Ma oggi è cambiato qualcosa. Altri significati si aggiungono ai precedenti.

Presenza, adesso, significa anche posto a sedere, silenzi di riflessioni, sguardi ispettivi, frasi rassicuranti, bracce prodighe, paura del peggio che verrà.

Sì, perchè Presenza è anche l’attesa di ciò che andrà affrontato, con l’abnegazione di chi, per mesi, contunua a ripetersi “Sono pronto !“, ma che al momento culminante rischia di farla diventare una semplice frase interrogativa, vanificando le preventive opere di autoconvincimento, se pur giustificate dalle leggi della natura.
Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...